Manager italiani “spiazzati” da Industria 4.0

Manager italiani “spiazzati” da Industria 4.0

31 Gennaio 2019 Industria 4.0 0

Otto su 10  dei manager italiani sono bene a conoscenza degli effetti e delle caratteristiche della quarta rivoluzione industriale, anche se non hanno ancora messo a punto una strategia specifica.

Solo un terzo del totale ha, infatti, già in programma investimenti per adeguarsi e portare all’interno dei propri processi produttivi i più avanzati sistemi fisici e digitali. Il quadro è quello di un misto di fiducia e incertezza: se da una parte il giudizio sul grado di preparazione nei confronti delle nuove tecnologie è infatti favorevole, dall’altro emergono arretratezze e preoccupazioni sull’implementazione.

Soltanto il 5% dei dirigenti italiani si definisce in grado di prevedere i cambiamenti organizzativi indotti dalle nuove tecnologie, in contrasto con il 22% dei dirigenti internazionali. Questo probabilmente a causa del fatto che le strategie attuali sono principalmente incentrate su attività operative e su una visione di breve periodo. Da questo deriva il fatto che soltanto il 18% degli investimenti è destinato alla gestione delle risorse umane, a fronte delle risorse destinate alle nuove tecnologie relative ai processi (59%), alle attività a supporto ai clienti (54%), e alla produzione (38%).

Inoltre nonostante l’81% dei manager sia consapevole che le competenze richieste ai dipendenti si evolveranno molto più rapidamente di quanto avvenuto finora, soltanto il 49% considera questo aspetto tra le proprie priorità strategiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *